• PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
 
Agenzia per il
Patrimonio Culturale
Euromediterraneo


Ex Conservatorio Sant'Anna
Via G. Libertini, 1
73100 Lecce - ITALY
tel. +39 0832.682552-554
fax +39 0832.682553
E-mail
info@agenziaeuromed.it

Archeologia
 
Archeologia urbana
 
2005
Palazzo Vernazza
LECCE
Gli scavi, ancora in corso, sono stati iniziati nella primavera del 2005, in seguito ai lavori di ristrutturazione e restauro del palazzo, ubicato nella piazzetta Pellegrino presso la chiesa di San Matteo. Le indagini preliminari hanno evidenziato queste principali fasi di frequentazione.
- Fase messapica (IV-III sec. a.C.) : creazione di un asse stradale e sfruttamento della roccia come cava;
- fase augustea (fine I sec. a.C.- inizi I sec. d.C.): realizzazione di una grande struttura a blocchi e di un nuovo asse stradale, contemporanei alla monumentalizzazione augustea dell’abitato di   Lupiae;
- fase romana imperiale (I-IV sec. d.C.) : ristrutturazioni del grande edificio di età augustea;
- fase tardo normanna (XII-XIII sec. d.C.) : a questa fase appartengono materiali ceramici rinvenuti come residui nei livelli più recenti;
- fase bassomedievale (XV sec.d.C.) : creazione di pozzo di scarico ricco di ceramica invetriata;
- XVI sec. d.C. : creazione del corpo di fabbrica più antico del palazzo con la realizzazione di una torre centrale e di un sistema di cisterne utilizzate come depositi oleari;
- fine XVI-XVII sec. d.C . : ampliamento del precedente corpo di fabbrica, con la creazione di pozzi e cisterne relativi alla vita del palazzo;
- XVIII-XIX sec. : ampliamenti e ristrutturazioni del palazzo, con la creazione di nuovi ambienti e il rialzamento dei piani di calpestio. Nel XIX sec. viene realizzato un pavimento a lastre di calcare (“chianche”).

Questa breve sintesi sui principali interventi di scavo nell’ambito del progetto “Lecce Sotterranea” evidenzia ampiamente il potenziale informativo che riveste il sottosuolo di Lecce per una migliore conoscenza della sua storia e del suo patrimonio culturale. Le nuove ricerche hanno offerto un importantissimo contributo ad una nuova “lettura” storico-archeologica del capoluogo salentino. Inoltre le indagini archeologiche, oltre a risultati ottenuti sul campo, hanno sensibilizzato e reso attivamente partecipe la cittadinanza a questa realtà storica di Lecce. Questo è stato possibile attraverso l’uso di efficaci strumenti d’informazione; la pubblicazione del giornale di scavo, su posters affissi presso l’area di scavo; lo scavo “in diretta”, alla presenza di mass media ed esponenti dell’Amministrazione Comunale di alcuni ritrovamenti significativi; la visita dei cantieri di scavo in corso, effettuata dagli stessi archeologi che vi lavoravano.



FOTO
Palazzo Castromediano Vernazza. Torre e cisterne olearie del XVI secolo d.C.
     

Torna indietro Condividi
 





 
 
 
 
C.F.93069360753 Lecce 03/06/2003 - P.IVA 03774820751 Lecce 17/02/2004
Iscr. Cost. Reg. delle Persone Giuridiche del 04/08/2006 - Certificato Iso 9001 nr. 50 100 8678
Grila - Communication
 
 
Questo sito NON utilizza cookie di profilazione.
Sono utilizzati soltanto cookie di sessione e di terze parti legati all’eventuale presenza di plugin social network.
Proseguendo la navigazione del sito o cliccando sul bottone "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni leggi l’informativa estesa dove sono specificate le modalità per configurali o disattivarli.


Accetto informativa estesa