• PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
  • PugliArtists
    Ciclo Mostre Internazionali di Arte Contemporanea

    Ex Conservatorio Sant'Anna
    Lecce - ITALY
 
Agenzia per il
Patrimonio Culturale
Euromediterraneo


Ex Conservatorio Sant'Anna
Via G. Libertini, 1
73100 Lecce - ITALY
tel. +39 0832.682552-554
fax +39 0832.682553
E-mail
info@agenziaeuromed.it

Archeologia
 
Archeologia urbana
 
da 2002 a 2005
Piazzetta Sigismondo Castromediano
LECCE
Anche nel caso di Piazzetta Castromediano (collocata nella parte orientale del centro storico) l’assistenza archeologica durante i lavori di manutenzione della rete di sottoservizi ha permesso di identificare livelli archeologici e strutture. Successivamente a questa prima fase operativa sono stati avviati, tra il 2002 e il 2005, scavi archeologici che hanno accertato una complessa stratificazione nella frequentazione della piazza, riassumibile sinteticamente nelle seguenti fasi;

- età del Ferro (IX-VIII sec. a.C.) ; lembi di deposito a contatto con il banco roccioso
- età messapica (IV-III sec. a.C.) ; presenza di una necropoli messapica in gran parte depredata in età contemporanea; muro a blocchi squadrati relativo ad una casa del III a.C.;
- età repubblicana (II-I sec. a.C.) ; realizzazione di una strada e di un trapetum di grosse dimensioni (con un lacus olearius che poteva contenere 8000 litri di olio). Il complesso è di grande interesse scientifico perché costituisce il primo rinvenimento del genere a Sud di Foggia e documenta la grande produzione olearia salentina che attraverso le anfore prodotte a Brindisi (Apani) e a Lecce (San Cataldo) raggiungevano i principali mercati del Mediterraneo;
- età romano-imperiale (II-III sec. d.C.) ; strada, strutture di abitazione e botteghe artigiane;
- età tardo-romana (IV-VI sec. d.C); strada e strutture abitative;
- età medievale (XIV sec. d.C.); pozzi e cisterne, contenenti scarichi di vasi invetriati riferibili al periodo d’Enghien;
- età aragonese (XVI sec. d.C.); deposito oleario sotterraneo a pianta complessa; cisterna scavata nella roccia contenente un ricco scarico di maioliche;
- XVII sec. ; deposito oleario sotterraneo con vano centrale in cui si aprono cisterne  scavate nella roccia;
- XVIII sec. ; deposito oleario sotterraneo;
- XIX sec. ; demolizione degli edifici e creazione della piazza Matteo da Lecce, intitolata a Sigismondo Castromediano.
Gli scavi hanno evidenziato un tessuto insediativo complesso che illustra bene la vita quotidiana, le attività economiche e le produzioni artigianali degli abitanti di Lecce nell’arco di tremila anni.

A tale proposito è in corso di realizzazione un progetto di sistemazione dell’area archeologica di piazzetta Castromediano, finanziato con i fondi dell’Accordo Programma Quadro in materia di Beni ed Attività Culturali di cui all’Intesa Istituzionale di programma tra il Governo Italiano e la regione Puglia. Il progetto redatto dall’arch. Andrea Bruno prevede la realizzazione, in corrispondenza delle evidenze archeologiche più significative, di tre “finestre” che permetteranno di osservare dall’alto quanto è emerso dal sottosuolo e di comprenderlo con l’ausilio di pannelli e ricostruzioni grafiche, già in parte collocati nell’area della piazzetta. Tale sistemazione, nello stesso tempo, restituirà alla cittadinanza la fruibilità dello spazio urbano, con la copertura a livello della piazza attraverso l’utilizzo dei basoli.



FOTO
Piazzetta Castromediano. Panoramica dello scavo dal pallone
Piazzetta Castromediano. Il lacus olearius di età repubblicana (I sec. a.C.)
Piazzetta Castromediano. Ricostruzione del trappeto di età repubblicana, I sec. a.C.
Piazzetta Castromediano. Ricostruzione del deposito oleario, XVI sec. d.C.
Piazzetta Castromediano. Elaborato tratto dal progetto di Andrea Bruno
Piazzetta Castromediano. Il sindaco Adriana Poli Bortone e il Prof. Francesco D’Andria sullo scavo
     

Torna indietro Condividi
 





 
 
 
 
C.F.93069360753 Lecce 03/06/2003 - P.IVA 03774820751 Lecce 17/02/2004
Iscr. Cost. Reg. delle Persone Giuridiche del 04/08/2006 - Certificato Iso 9001 nr. 50 100 8678
Grila - Communication
 
 
Questo sito NON utilizza cookie di profilazione.
Sono utilizzati soltanto cookie di sessione e di terze parti legati all’eventuale presenza di plugin social network.
Proseguendo la navigazione del sito o cliccando sul bottone "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni leggi l’informativa estesa dove sono specificate le modalità per configurali o disattivarli.


Accetto informativa estesa